Bimbi in scena per valorizzare le diversità

Bimbi in scena per valorizzare le diversità

Mercoledì 13 giugno 2018, alle 17:30, gli alunni della scuola Primaria Quartiere Cogne di Aosta si esibiscono in una “prova aperta” al teatro Giacosa. I ragazzi di seconda e quinta vanno in scena con “SIAMO I BAMBINI DI QUESTA CITTÀ – Il fratello che non ho ancora incontrato”, mentre i bambini di terza replicano “Diverse storie, diversi colori”. Gli spettacoli sono stati creati dai bambini stessi, guidati dal regista e attore Gian Luca Rossi in collaborazione con il musicista Alberto Ventrella durante un percorso di inclusione e integrazione svolto attraverso la pratica teatrale: il progetto ha favorito lo spirito di collaborazione, il rispetto e l’ascolto dell’altro e la valorizzazione delle diversità in un contesto di interazioni nel quale le relazioni interpersonali ed interculturali sono diventate fonte di apprendimento e di crescita.

Tutto ciò è stato possibile anche grazie al coinvolgimento delle famiglie tanto durante la fase di ricerca di materiali (testimonianze, testi orali e scritti) quanto in quella di preparazione e realizzazione degli spettacoli. L’intero progetto è stato finanziato dal “Fondo asilo migrazione e integrazione 2014-2020” (FAMI), che offre un supporto agli Stati europei per promuovere l’effettiva integrazione dei cittadini di Paesi terzi nelle società ospitanti.

Scarica qui la locandina dell’evento.

Facebooktwitterpinterestlinkedin

Storie

Miguelina: migrare per scelta

«Io ho migrato per scelta: ho lasciato il mare per la montagna, per amore. Ho voluto io l’Italia, la Valle d’Aosta: sono rimasta per tre mesi e ho conosciuto mi marito due settimane prima di tornare. Da lì, non sono più rientrata a casa mia». (continua a leggere)

Approfondisci

Gianfranco: le radici degli sradicati

«A Saint-Martin-de-Corléans c’è stata l’accettazione di una cultura estranea, che poi si è radicata ed è riuscita a creare qualcosa, a svilupparlo. È una forma di rinascenza artistica, il risultato dell’apporto di persone che hanno scelto di muoversi in un altro territorio e lì hanno creato qualcosa di estremamente duraturo». (continua a leggere)

Approfondisci