esperienze

esperienze

Autour du Baobab – L’arbre de l’interculturalité racconta l’immigrazione in Valle d’Aosta

Autour du Baobab – L’arbre de l’interculturalité è una serie in episodi realizzata da Alexander Casu Lorne per RAI VDA e dedicata all’intercultura in Valle d’Aosta.

Il documentario è stato realizzato tra il 2009 e il 2010, in un momento in cui la presenza straniera in Valle d’Aosta registrava una costante crescita. Attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini stranieri che vivono sul territorio regionale e delle persone interessate dal fenomeno migratorio, l’autore ha voluto raccontare diversi aspetti che riguardano l’immigrazione e l’integrazione: le aspettative, i sogni, le difficoltà, la vita lavorativa e l’intercultura, presentata come un nuovo approccio educativo e un nuovo modo di guardare alle relazioni sociali e culturali.

(continua a leggere)

A GIOCAOSTA, GIOCHI E PERSONE DAL MONDO

Ci sono anche le culture immigrate in Valle d’Aosta nella decima edizione di giocAosta, la grande festa del gioco intelligente che dal 9 al 12 agosto 2018 celebra la propria decima edizione ad Aosta. Il gioco è un importante elemento culturale: per questo giocAosta ha scelto di creare per la prima volta uno spazio dedicato a “giochi e persone dal mondo“, in cui ognuno può presentare e condividere quei giochi che ha portato dentro di sé nel viaggio.

(continua a leggere)

Festa per i Consulenti di comunità

Sabato 23 giugno alle ore 11.00 la Cittadella dei giovani di Aosta ospita l’appuntamento conclusivo del corso di formazione per «consulenti di comunità», promosso dall’Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche Sociali della Regione Autonoma Valle d’Aosta nell’ambito del «Piano integrato degli interventi in materia di inserimento lavorativo e di integrazione sociale dei migranti regolarmente presenti in Italia, all’interno dell’accordo sottoscritto in data 23 dicembre 2014 tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e gestito dal Consorzio Trait d’Union di Aosta. (continua a leggere)

Vd’A – Valle d’Accoglienza: i numeri dei corsi di lingue

Sono complessivamente 290 i cittadini di paesi terzi ad essersi presentati allo sportello FAMI per avere informazioni sui corsi di lingua italiana; 248 di loro hanno effettuato il test di valutazione delle proprie competenze linguistiche.

Oltre 40 le nazionalità coinvolte, con più di un terzo di persone provenienti dal Marocco, il Paese maggiormente rappresentato. 16 i corsi di formazione organizzati, suddivisi in 4 livelli, per un totale di oltre 1500 ore erogate, più un corso multilivello di rafforzamento delle competenze individuali e preparazione
all’esame.

Circa 170 i partecipanti alla formazione, equamente distribuiti tra uomini e donne. Molto buono il livello di gradimento registrato, con oltre 1 partecipante su 5 che si è iscritto a più corsi.

Qui è possibile scaricare il libretto descrittivo del progetto VdA 4.

Materiali didattici di italiano per stranieri

Molti sono i materiali didattici che vengono prodotti all’interno dei percorsi di lingua italiana per stranieri: la conoscenza “pratica” della lingua è infatti un passaggio fondamentale per l’integrazione, che passa anche attraverso un utilizzo consapevole e funzionale degli strumenti linguistici.

Qui vi proponiamo un modulo didattico realizzato all’interno del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI 2014-2020), all’interno dei percorsi di Formazione civico-linguistica: la dispensa ha un taglio molto pratico ed è stata realizzata da Valentina Castelli , Simona D’Agostino, Giulio Gasperini, Stefano Mauro, Antonella Molena, Valeria Negri e Sabina Vuillermoz.

Scarica qui i materiali dell’unità didattica italiano per stranieri.

Il “Giro del Mondo” in biblioteca

Un anno di scoperta, capace di avventurarsi tra le culture presenti in Valle d’Aosta attraverso testimonianze di prima mano. È questo «Il giro del mondo», il ciclo di eventi che da settembre 2017 a settembre 2018  popola gli spazi della Biblioteca regionale di Aosta.

Il progetto affronta, in collaborazione con le associazioni di migranti valdostane, alcune tematiche di grande impatto sociale che ruotano attorno al fenomeno migratorio.. Il percorso si sviluppa per un anno intero con appuntamenti sulle identità, le differenze culturali e religiose, i processi migratori ed economici in corso, senza trascurare momenti ludici e di incontro come laboratori di mediazione interculturale, momenti musicali e proposte culinarie.

Tra il 2017 e il 2018 sono stati realizzati 15 appuntamenti in collaborazione con le associazioni di migranti del territorio divise in quattro macro-aree tematiche: America Latina, Africa e Maghreb, Albania e Russia ed Estremo Oriente.

Il progetto «P.A.R.I. – Partecipazione Attiva e Racconti d’Immigrazione» è proposto dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, come soggetto capofila, con la partecipazione dell’Assessorato Sanità, salute e politiche sociali, del Sistema Bibliotecario Valdostano e del partner Cooperativa sociale Leone Rosso.