Presentazione del libro “Invenzione della Follia” di Rosa Silverio

Presentazione del libro “Invenzione della Follia” di Rosa Silverio

Venerdì 22 di marzo alle ore 18, presso il Castello Tour de Villa di Gressan, l’Associazione Donne Latino-Americane della Valle d’Aosta Uniendo Raices onlus e il Festival Internazionale di Poesia di Milano presentano il libro Invenzione della Follia di Rosa Silverio (Rayuela Edizione). L’iniziativa è organizzata in concomitanza con l’evento milanese Uruguay, un paese nel mondo.

Il libro ha ottenuto nella Repubblica Domenicana il Premio Letras de Ultramar de Poesía nel 2016 ed è stato tradotto dal poeta uruguaiano Milton Fernandez. Rosa Silverio, nata nel 1978 a Santiago de los Caballeros (Repubblica Dominicana), attualmente vive a Madrid. Ha vinto nel 2005 il Premio di Poesia Nosside  e le sue opere sono state tradotte in italiano, inglese, francese, portoghese e catalano.

Nelle sue creazioni, Rosa Silverio difende la libertà, in primo luogo quella femminile, ed esprime il suo dissenso verso una società le cui norme e abitudini morali risultano spesso restrittive, inique o incomprensibili. Nei suoi versi, le immagini sorprendenti si susseguono in rapide sequenze che lasciano trasparire la sofferenza interiore e la solitudine, emozioni che spesso evolvono in angoscia o sono suggerite dalle metafore delle lesioni della psiche, dei disturbi psicologici, della violenza e dell’istinto di autodistruzione. La negatività è però soltanto un percorso, un mezzo per denunciare gli errori e gli orrori di un mondo che, quasi senza accorgersene, ha rinunciato alla tutela del diritto universale all’amore.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Edizioni Rayuela – Milano,  gli “Amici de La Tour de Villa” di Gressan e il Festival della Letteratura di Milano e il CSV onlus.

 

Facebooktwitterpinterestlinkedin

Storie

Elda: viaggiare per rinascere

«Il nuovo può essere difficile, ma può anche essere uno spazio per ricostruirsi. Per me il viaggio è sempre stato questo: un modo per ricostruire la mia storia, perché è una grossa opportunità. Non essere conosciuta e non avere intorno persone che hanno già un’idea chiara di chi tu sia. Quella è una nuova occasione per nascere: significa questo, per me, andare via». (continua a leggere)

Approfondisci